Aosta – «Artisti in Comune», l’iniziativa voluta dal Comune di Charvensod per valorizzare gli artisti locali e avvicinare i cittadini alla cultura, usando gli spazi del municipio come sede espositiva torna, fino al 31 gennaio, con la mostra «Tu chiamale se vuoi… emozioni» di Silvano Ruffini, artigiano, ma fotografo per passione. Attimi irripetibili.

«Nella mostra, in cui prevale il bianco e nero – spiega l’assessore alla Cultura Ronny Borbey -, sono presenti volti e paesaggi, paradigmi delle emozioni che l’autore ha provato osservando ciò che incontrava nei suoi viaggi o nella quotidianità. Quelle emozioni sono state catturate, affinché quell’attimo irripetibile potesse rivivere all’infinito. Ruffini, da attento osservatore, è riuscito a cogliere, con i suoi scatti, particolari che spesso sfuggono a chi rivolge solo uno sguardo superficiale al mondo circostante». Continua: «Abbiamo ricevuto un po’ di richieste di partecipazione da parte di artisti. Apriamo con la mostra fotografica e proseguiremo con altri allestimenti, all’incirca della durata di un mese l’uno. Non abbiamo posto paletti, quindi potranno essere esposti quadri, sculture o altre opere, anche di artisti non di Charvensod».

La mostra è visitabile dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 13 e il giovedì dalle 14,30 alle 16,30.

Leave a Reply

You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Tempo esaurito. Ricarica il codice!