Il mondo della fotografia si apre al dialogo e all’analisi della nostra società attraverso le immagini. L’associazione culturale barese «Fotografi di strada» ha organizzato una serie di incontri a tema destinati a tutti i soci e a tutti coloro che si vogliono avvicinare al mondo della fotografia, anche attraverso un approccio teorico. L’iniziativa «Dialoghi intorno alla fotografia – strumenti per la comprensione della realtà», aprirà la nuova stagione 2014-2015 con cinque appuntamenti gratuiti, tra ottobre e novembre, nella Mediateca regionale pugliese in via Zanardelli 30. I seminari saranno tenuti da cinque protagonisti con differenti punti di vista sulla cultura dell’imma gine. Un modo per avvicinarsi, comprendere fino in fondo e riflettere su tutto ciò che è legato a un semplice scatto: la percezione che abbiamo del mondo e come viene da noi descritto e modificato, l’attività fotografica intesa come impegno sociale, la fotografia vista come possibile alterazione della realtà. Nel primo incontro, «Forme e colori nella percezione visiva e in fotografia», tenutosi ieri nella Mediateca regionale, il professore barese Vittorio Pesce Delfino , ha analizzato lo sviluppo storico dell’uso delle immagini dai geroglifici egiziani fino alla nascita della fotografia, analizzando gli sviluppi evolutivi nella percezione visiva. Tre le categorie fondamentali prese in considerazione in questa analisi: dimensioni, forma e colore.

Il prossimo appuntamento, «Joze Plecnik – Leggere e rimodellare una città», si terrà il 7 ottobre alle ore 17.30, sempre nella sede della Mediateca regionale, con Arturo Cucciolla . Il 21 ottobre, Maurizia Capaldi terrà l’incontro «Fotografia e impegno sociale in psichiatria», il 13 novembre sempre allo stesso orario Magda Terrevoli discuterà il seminario «Siamo in due Siamo due» e il 24 novembre ci sarà «Il senso ottuso e la lettera rubata» con Claudia Attimonelli . L’obiettivo degli ideatori dell’associazione è quello di valorizzare la fotografia. «Fotografi di strada» è nata due anni fa da una idea di Giu seppe Di Bari , da una semplice pagina Facebook che nel tempo è riuscita a coinvolgere centinaia di appassionati di fotografia e tutti coloro che hanno voglia di scoprire e di capire tutto quello che ruota attorno a questa arte. Attraverso un passaparola virale generato da uno dei più famosi social network, il gruppo è riuscito a riunire persone con una grande passione e una voglia di esprimere le proprie idee immortalando negli scatti gli istanti del proprio quotidiano e della propria città. Un gruppo aperto dove chiunque può inserire fotografie scattate per strada o in qualsiasi altro luogo e con ogni tipo di mezzo a sua disposizione, dalla macchina fotografia più tecnologica al cellulare meno all’avanguardia.

Leave a Reply

You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Tempo esaurito. Ricarica il codice!