Cosa facevano insieme lo scorso gennaio, a 10 mila chilometri di distanza, un gruppo che a San Francisco passava sul Golden Gate Bridge e un altro che a Lisbona percorreva il Ponte 25 de Abril? Smartphone in mano, si dilettavano a fotografarvi particolari e paesaggi, nel corso di un curioso gemellaggio di fotocamere e passioni, il primo che univa su Instagram il Vecchio Continente all’America. Il #TwinBridgesMeet, il gemellaggio tra i due ponti, era uno delle migliaia di eventi chiamati instameet, incontri dal vivo per gli utenti del social fotografico Instagram, frequentato da 150 milioni di appassionati di fotografia digitale via mobile, che vi pubblicano una media di 55 milioni di foto al giorno.

Una comunità trasversale, arrivata proprio a gennaio 2014, da Lisbona a San Francisco, da Lamezia Terme a Milano, al suo ottavo meeting mondiale. I suoi utenti si danno sempre più spesso appuntamenti nel mondo reale, per scattare insieme, magari cenare, scambiare punti di vista, informazioni tecniche, aneddoti o semplicemente conoscersi abbattendo per una volta la barriera dello schermo. Insieme, nel corso degli appuntamenti, si continuano a pubblicare foto sul proprio profilo Instagram. In questo caso ogni incontro viene «etichettato» con gli hashtag dell’evento creato ad hoc dai suoi organizzatori, come quello del gemellaggio portoghese-americano tra i due ponti, appunto.

A tirare le fila dietro a questi incontri in Italia sono singoli appassionati (di foto e di tecnologia), riunitisi in gruppi per affiliazione locale (è il caso del gruppo genovese di @zena4ever di cui vedete una immagine in questa pagina, per esempio), o facenti parte dell’associazione nazionale senza fini di lucro di Instagramers Italia, che ha rappresentanti lungo tutto lo stivale, e lancia continuamente eventi dedicati. Solo oggi, 7 marzo, a Milano si svolge un instameet gestito dalla comunità locale @igersmilano: l’occasione è una mostra dedicata a un artista francese (Jacques Toussaint) e il tag da seguire è #scopriamolaluce.

Quasi ogni settimana nel nostro Paese vi sono nuovi appuntamenti: spesso c’è un tema a guidarli, come è appena accaduto per #Abruzzointavola, altre volte si tratta di photowalk, passeggiate fotografiche guidate da un titolo – le vetrine del Natale, i tramonti, e così via. Più spesso si tratta di riunioni tra utenti geograficamente vicini. Le aziende peraltro, hanno iniziato a usare l’instameet per creare movimento e rumore intorno ai loro prodotti. Ma è la promozione turistica, soprattutto in Italia, a giovarne maggiormente: gli scatti delle bellezze italiane restano i più amati dagli utenti e non a caso per il 2014 è stato lanciato il tag #italia365: ogni giorno @igersitalia pubblica la foto più bella di un paesaggio italiano, per un viaggio da sud a nord, isole comprese, lungo un anno intero.

Leave a Reply

You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Tempo esaurito. Ricarica il codice!