«Una fotografia della fotografia» è stato definito l’esaustivo volume “Sulla fotografia e oltre” del critico e storico delle arti, nonché curatore di mostre, Enrico Gusella, presentato venerdì nel giardino della Galleria Michela Rizzo alla Giudecca. Luogo più che pertinente, visto che nelle suggestive sale ricavate in ex spazi industriali, la nota gallerista sta ospitando splendidi scatti di Gabriele Basilico nella mostra “Cartoline d’Italia”. Proprio al fotografo milanese scomparso l’anno scorso, è dedicato uno dei saggi di Gusella: punto di partenza fornito all’incontro – moderato da Riccardo Petito e con interventi della critica e curatrice Martina Cavallarin – per inoltrarsi nelle infinite sfumature del mondo della fotografia, tra arte, documentazione, tendenze, nuove tecnologie e riflessioni sul valore dell’immagine al tempo di Internet.

«Restituire dei punti di riferimento ben definiti – ha spiegato Gusella – è stato proprio uno dei miei obiettivi». A maestri quali Mimmo Jodice, Elio Ciol, Gianni Berengo Gardin, Robert Doisneau, si affiancano le incursioni di chi ha ibridato la fotografia con altre discipline (cinema in particolare, con Vittorio Storaro, Andrej Tarkovskij e Stanley Kubrick). Di gran interesse la lettura dei brevi saggi dedicati a Leo Matiz, Man Ray e Mario Schifano. Presenti all’incontro, seguito da un attento pubblico, anche due fotografi veneziani di talento citati da Gusella nel volume, Lisa Ferro e Andrea Morucchio.

Leave a Reply

You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Tempo esaurito. Ricarica il codice!