L’edizione 2011 si svolgerà a Lodi dal 19 al 22 maggio e proporrà mostre, videoproiezioni, dibattiti, incontri, workshop e letture portfolio.
Il tema principale delle mostre fotografiche sarà l’esplorazione del dolore umano psicologico o fisico.

Il Festival della Fotografia Etica nasce dall’esperienza e dalla cultura ormai ventennale maturata all’interno del Gruppo Fotografico Progetto Immagine, associazione di volontariato culturale senza scopo di lucro che nel tempo ha creato e comunicato temi e argomenti differenti attraverso una visione progettuale del lavoro fotografico.

Il Festival ha come scopo l’approfondimento delle complesse relazioni tra fotografia, comunicazione ed etica, dando voce e presenza a un aspetto di questo lavoro spesso ignorato e comunque sempre difficile. Con la consapevolezza dell’importanza e del rispetto per una parola spesso abusata, il programma non pretende di stabilire una misura dell’etica, ma si propone di favorire momenti di approfondimento. Perché ancora oggi, nell’era della comunicazione digitale, è necessario un festival? Le mostre fotografiche, necessitando di un passo lento e uno sguardo attento, avvicinano con un corretto approccio argomenti importanti come la sofferenza dell’uomo e i suoi possibili rimedi.

Un festival, a differenza di altri media, è luogo d’incontro e confronto, unico e immediato. In questo contesto, gli spazi e i luoghi della città di Lodi diventano occasione di aggregazione tra i fotografi e i visitatori. La presenza di tutti gli autori, sia alle mostre che alle proiezioni, è un’attenzione importante che l’organizzazione dedica all’incontro vivo e diretto tra le persone. Infine i due dibattiti mettono in luce il tema dell’etica nella comunicazione e il ruolo che il volontariato può assumere per un’ampia diffusione della cultura fotografica. In questo contesto il progetto “7 marzo 2009, l’istantanea della provincia di Lodi”, sviluppato dall’associazione stessa, apporta il suo contributo al Festival come esempio di fotografia collaborativa e aggregativa.

Leave a Reply

You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Tempo esaurito. Ricarica il codice!