TRIPI Il linguaggio dell’arte e la realtà archeologica di Abakainon sono stati i temi discussi nella cerimonia di premiazione del primo Concorso fotografico bandito dall’associazione Amici del museo archeologico ” Santi Furnari ” di Tripi. La sua finalità era far conoscere le bellezze paesaggistiche e artistiche del territorio tripense attraverso le immagini più significative scattate da fotografi non professionisti. Una commissione di esperti aveva operato una selezione di 18 foto sulle 120 che erano state inviate per la partecipazione. La prima classificata, e quindi più votata sul sito dell’associazione, è stata “La luce del passato nelle nubi del presente” di Carmelo Alesci, che si è aggiudicato il premio di ottocento euro. Le altre, valutate tra le migliori, saranno pubblicate in un calendario del 2015.

Nella sala conferenze della sede museale il presidente dell ‘ associazione Amici del museo archeologico, avv. Salvatore Furnari, ha consegnato il premio alla presenza del sindaco Giuseppe Aveni e dell ‘ assessore regionale ai Beni culturali Giusi Furnari Luvarà. Sono anche intervenuti il pedagogista, prof. Nicola Schepis, la direttrice artistica dell ‘ Associazione Danza Classica Ciaikowski di Catania, Antonella Suraci, e il responsabile del Museo, dott. Girolamo Sofia. I fratelli Salvatore e Giusi, due dei figli eredi dell ‘ ex sindaco, avv. Santi Furnari, avevano donato gratuitamente al Comune di Tripi, come è noto, la dimora familiare ubicata nella centrale via Francesco Todaro proprio per destinarla a sede di Museo archeologico. Un filo conduttore sul territorio, costituito dall ‘ amore per la sua conoscenza, che ha unito una generazione all ‘ altra.

Leave a Reply

You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Tempo esaurito. Ricarica il codice!